14 Dicembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > Faenza

Premiati Loris Natale Cappanna "Atleta dell´anno" e Alessandro Bacchini "giovane promessa dello sport faentino" al past president Giovanni Massari il premio al "veterano sportivo dell´anno".

02-02-2017 10:11 - Faenza
Loris Cappanna
Presso il Circolo I Fiori di Faenza, sede della sezione dell´UNVS, sabato 3 dicembre si è svolto il tradizionale pranzo conviviale con l´assegnazione dei premi ufficiali UNVS. Oltre cinquanta i commensali che hanno risposto all´invito del presidente Canzio Camuffo, in rappresentanza delle Istituzioni erano presenti l´assessore allo sport del comune di Faenza Claudia Zivieri e il consigliere regionale Manuela Rontini, in rappresentante della sezione UNVS di Ravenna, Ivo Angelini, il prof. Claudio Sintoni in rappresentanza del CONI e il presidente del circolo I Fiori, Pasquale Di Camillo. Il punto più alto della manifestazione è stato raggiunto con la consegna dei premi ufficiali, il premio UNVS "atleta dell´anno 2017" è stato assegnato al maratoneta non vedente Loris Natale Cappanna. Loris Cappanna tesserato per la ASD Faenza, inizia l´attività sportiva paralimpica nel 2014 e sin dalla prima uscita s´impone nella "maratonabile" riservata ad atleti paralimpici nell´ambito delle Firenzemarathon, con il tempo di 3h 40m. Nel marzo 2015 Vittoria assoluta e titolo italiano di mezza maratona paralimpica a Palermo in 1h 29m. Nello stesso anno a Padova ottiene la vittoria e il titolo italiano nella categoria T11(è la categoria che rappresenta i ciechi totali) in 3h 20m. Sempre nell´anno 2015 Rimini Marathon conquista il 1° posto categoria disabili nella "Rimini Marathon". Dopo un altro anno ricco di vittorie di miglioramenti del proprio personale, nel 2017 Loris Cappanna ha nel mirino e nelle gambe le Paralimpiadi di Rio ma la decisione federale di unificare le categorie T11-T12-T13 per il contenimento delle spese taglia ogni speranza di partecipazione, infatti, la categoria T11 è riservata ai ciechi totali, cioè atleti che corrono affiancati a un "atleta guida" vincolati da una cordicella, cosa ben diversa dal correre in autonomia. Loris Cappanna, accompagnato da una delle sue "guide" Matteo Batani, ha raccontato la sua storia sportiva ricca di risultati già conquistati ma anche di altri importanti traguardi da raggiungere ha sottolineato l´importanza di questi atleti ricordando anche gli altri due suoi accompagnatori ufficiali, Andrea Onofri e Cesar Radic. Una nota simpatica quando l´assessore allo sport del comune di Faenza, Claugia Zivieri, podista praticante, ha ricordato la sua esperienza come atleta guida di un non vedente. L´altro premio ufficiale allo sportivo è stato assegnato al giovane Alessandro Bacchini, che ha ricevuto il riconoscimento "giovane promessa dello sport faentino" dal rappresentante dell´UNVS Ravenna, Ivo Facchini. Alessandro Bacchini, diciannovenne, dopo un´esperienza nel basket si è dedicato all´atletica leggera, settore salto in alto dove ha iniziato subito a ottenere ottimi risultati migliorandosi costantemente sino a valicare la soglia dei due metri, primo faentino della storia del salto in alto, a settembre, nel Meeting di Modena. Una targa di ringraziamento per l´attività svolta a favore dell´UNVS è stata consegnata al "past president" Giovanni Massari. Particolarmente festeggiato il presidente onorario dell´UNVS Faenza il comm. Giuseppe Ghetti che ha raggiunto brillantemente la soglia dei 95 anni. A tutti i partecipanti è stato donato un calendario offerto dalla ditta MR73 con le foto raffiguranti le tante specialità sportive praticate a Faenza.
Francesco Fabbri


[Realizzazione siti web www.sitoper.it]