14 Dicembre 2019
[]
news
percorso: Home > news > Forli´

XVI Campionati italiani di atletica leggera

24-06-2010 - Forli´
XVI´ Campionati Italiani U.N.V.S. di Atletica Leggera
Roma - 11-12-13 giugno 2010


Nell´ambito della "Settimana dell´Atletica" si sono svolti a Roma, negli impianti della Farnesina e del Foro Italico, Stadio Olimpico compreso, i 16´ Campionati Italiani UNVS Maschili e Femminili di Atletica Leggera.
La manifestazione, inserita nell´edizione n°30 dei Campionati Italiani Master Fidal, ha visto la partecipazione di ventisette sezioni ( da Palermo a Bolzano, da Lecce a Tarvisio) e di oltre 300 atleti-gara.
Fra i protagonisti giova ricordare Ottavio Missoni alla soglia dei 90/anni, Ugo Sansonetti, che alla veneranda età di 91/anni detiene ancora il record mondiale di categoria sui 100 e 200 metri piani, Sergio Agnoli 84/anni nei 5000 metri e nei 5 Km di marcia, Mario Riboni 87/anni che ha gareggiato e vinto il titolo italiano nel peso, Gabric Calvesi Gabre categoria W95 e vincitrice del titolo di categoria nel peso e nel giavellotto, Giovanni Vacalebre M90,vincitore di categoria nella 5Km di marcia e Minopoli Ernesto M75 campione italiano di categoria nel decathlon.
Sono state tre giornate di grande sport all´insegna dell´entusiasmo, dell´amicizia, della vera "Unione", che caratterizza sempre questi appuntamenti annuali ove si respira un bel clima di amicizia e voglia di sport. E´ un modo per sentirsi vivi, stare insieme, ritornare protagonisti sui campi di atletica, che per chi l´ha vissuta in età giovanile, non può smettere di amare.
Tanti i Dirigenti Fidal (Arese-Migliorini-Rossi-Morini) e gli ex atleti (Mennea-Eddy Ottoz) che con la loro presenza hanno inteso dare il giusto plauso agli atleti che si sono cimentati nei Campionati Fidal-Master e U.N.V.S. a testimonianza di quanta passione riesce ancora a suscitare l´Atletica, specie quando si gareggia allo Stadio Olimpico di Roma, con tutto il suo fascino e tirato a lucido per il "Golden Gala"del giovedì sera!
Se, dopo l´inizio un po´ stentato dal punto di vista organizzativo caratterizzato da molto dilettantismo, specie nella fase delle premiazioni, la manifestazione si è potuta concludere felicemente, molto merito va tributato all´"EQUIPE"dell´UNVS di Forlì (Andreasi,Giacalone,Miccoli, Vespignani), veri "DRAGHI" dell´organizzazione, forti della grande esperienza maturata in tutti questi anni, che hanno preso in mano la situazione portandola a conclusione con piena soddisfazione di tutti gli atleti (e non).
Al termine delle tre Giornate di gara è risultata vincitrice e perciò Campione d´Italia UNVS 2010, la Sezione di BRESCIA, che ha lottato punto su punto con le sezioni di Lecce e di Bolzano e che si è aggiudicato il TROFEO DEI CAMPIONATI, uno splendido piatto in ceramica di Faenza, messo in palio dalla Sezione A. Casadei di Forlì.
A metà dell´ultima giornata, le sezioni di Brescia e di Lecce, erano divise di sei punti, poi si è scatenato lo squadrone femminile di Brescia, trascinato dal suo portabandiera Gabric Gabre e la differenza si è fatta più ampia. Dopo Brescia e Lecce si è classificata al terzo posto la Sezione di Bolzano.
Questo è il mondo dei Veterani dello Sport, persone non più giovani, ancora piene di voglia di vivere le tante emozioni delle gare sportive, persone ancora lucide, molto concentrate per la conquista di una MAGLIA e di una MEDAGLIA da CAMPIONE.
Unico rammarico, da parte degli organizzatori, la non presenza di almeno un Dirigente Nazionale o Locale UNVS in una manifestazione di così grande partecipazione.

Giuseppe Vespignani

[Realizzazione siti web www.sitoper.it]